Emik.it

Il lato Bollente del Web!

Iniziamo questo articolo dicendovi che la clientela dei vibratori si divide in queste percentuali, il 40% sono coppie, il 35% sono donne e il restante 25% sono uomini, sono tutte persone fra i 20 e i 45 anni.

Soltanto nel 2018 il mercato ha fatto registrare un incremento del 250% rispetto all’anno precedente, sono numeri da capogiro e il giro d’affari che vi è dietro è da capogiro.

Dopo questi piccoli cenni informativi dovete sapere che prima di acquistare un vibratore dovrete essere pienamente a conoscenza del corpo del vostro partner e lo potete fare soltanto attraverso la pratica dell’autoerotismo.

Anche i sessuologi sono dell’idea che utilizzare un sexy toy rende molto più performante tutto il rapporto e apporta molti benefici come la drastica riduzione dello stress, favorendo il sonno, rilascia molte endorfine riducendo lo stato di ansia ed infine riduce anche i dolori derivanti dalle mestruazioni.

La scelta del vibratore

Vi possiamo garantire che non è una scelta semplice, i modelli disponibili sono tantissimi, comunque un fattore che può aiutare molto nella scelta è quello di sapere cosa predilige la vostra partner, se è clitoridea o vaginale, punto G o anale.

Se è clitoridea avrete tolto la maggior parte dei modelli e la scelta risulterà essere più semplice, se invece è vaginale allora ci si troverà di fronte ad una’altra scelta, le dimensioni.

Anche in questo caso dovrete conoscere bene la vostra partner per capire se è più predisposta alla lunghezza o alla larghezza del vibratore.

Esistono anche vibratori che stimolano il clitoride ed il punto G simultaneamente, pensate che esiste un modello che stimola clitoride, punto G e ano allo stesso tempo.

Metodologie per stimolare

Ogni vibratore ha delle proprie specifiche:

– Clitoridei

Non adatti alla stimolazione interna, di solito sono a punta tonda o fatti a forma di orecchie di coniglio, il famoso Rabbit.
– Vaginali
Rappresentano i vibratori classici e qui le forme e le dimensioni sono svariate.

– Punto G

Questi solitamente sono a punta arrotondata leggermente più grande e ricurvi per raggiungere meglio il punto in questione, non sono di grosse dimensioni perché fondamentalmente non serve.

– Clitoridei + Punto G

Offrono una tipologia di orgasmo molto più completa e qui torniamo al famoso Rabbit che ha spopolato online per la sua maneggevolezza ed efficacia.

– Anali

E’ simile ad un normale vibratore ma con dimensioni minori, in certi casi somiglia a tante palline messe vicine fra loro per una stimolazione più eccitante.

L’unica cosa che dovrete rigorosamente controllare è che questi sexy toy non contengano ftalati che forse non tutti sanno è un forte interferente endocrino e cancerogeno, in casi gravi può portare alla sterilità.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *