- Curiosità

La cannabis light il nuovo trend 2018

Le insegne parlano chiaro, la grafica inequivocabile e i nomi dei negozi anche; marijuando, l’oasi della canapa, cannabis street, l’erba di casa mia e giù con nomi di fantasia che richiamano l’attenzione del pubblico sul fatto che qui, in questi negozi, si vende erba legale.

Già, la marijuana legale, la cannabis light che si può comprare e tenere in tasca perchè contiene pochissimo principio attivo (THC sotto lo 0,6%) e per questo motivo non vietata dalla legge. Parliamo del fenomeno del momento, ovvero quello dell’erba legale e degli “shop” online che vendono marijuana leggera altrimenti detta erba legale al dettaglio o all’ingrosso. Il mercato è in gran fermento. Il giro d’affari milionario.

marijuana light negozio
swhop di marijuana light

La marijuana light è detta “leggera” ed è legale perchè il livello di THC in essa contenuto non supera il limite massimo stabilito dalla legge italiana. La legge che regola la coltivazione della canapa è la 242/2016 e si riferisce alla “Promozione e la coltivazione della canapa”.

La legge stabilisce che è legale coltivare la canapa finalizzata, per esempio, ad uso tessile, edilizio o cosmetico, purchè i livelli di THC rimangano inferiori allo 0,6%. Il vuoto normativo nel quale si sta muovendo il mercato della canapa light è quello nel quale, visto e considerato che è legale coltivare canapa con livelli di THC inferiori allo 0,6%