Professione online: Chi è il Website Manager?

Website Manager

Se si dispone di dipendenti, uno di loro potrebbe essere in grado di assumere il ruolo di responsabile del sito web part-time.

Si potrebbe avere un professionista IT che fornisce questi servizi o il web designer potrebbe continuare a gestire il vostro sito per voi dopo la costruzione iniziale. Si può anche decidere di farlo da soli.

Ma il Website Manager è un professionista, esperto in tutti gli aspetti della gestione di un sito web di successo, che può lavorare in modo efficace e coerente per aiutarvi a realizzare i vostri obiettivi di business.

Ogni piccola impresa ha bisogno di un Website Manager

Grazie ai sistemi di gestione dei contenuti, molti proprietari di piccole imprese sono ora in grado di gestire i propri siti web. Il fai-da-te può richiedere tempo per imparare le tecniche di gestione del sito e del marketing on-line. Questo modello è particolarmente efficace per tecnofili e titolari di aziende basiche.

Ma per la maggior parte degli imprenditori, impegnarsi nelle gestione personale del proprio sito, sostituendosi al Website Manager è solo una follia e una perdita di tempo.

Certo, è possibile accedere al proprio sito web e aggiornarne i contenuti, ma si deve sapere di che tipo di contenuti il sito ha bisogno. Se qualcosa si rompe, è necessario essere abbastanza esperti con il codice per risolvere il problema.

Ed è necessario essere in grado d’interpretare i dati statistici e di prendere decisioni intelligenti su quali opportunità vale la pena investire.

Quindi bisogna essere un Website Manager esperto.

I Website Manager passano anni di pratica sul Web. La maggior parte dei proprietari di piccole imprese si preoccupano di gestire da soli il proprio sito, ma un Website Manager esperto, può completare queste attività in una frazione del tempo che ci vorrà ad un non esperto.

Per la maggior parte proprietari d’imprese, quindi l’assunzione di un Website Manager professionale è il miglior modo di agire.

Continue Reading

Che cos’è il Forex trading

Forex Trading

Per capire cos’è il Forex trading, dobbiamo prima spiegare cos’è un Forex. Il termine deriva dal mercato dei cambi FX o valuta di mercato.

Il Forex è il mercato per la negoziazione della valuta, e coinvolge tutta la compravendita tra le maggiori banche internazionali. In particolare, un ruolo importante nel Forex è svolto dalla banche centrali nazionali che dovrebbero avere la funzione di controllare l’offerta di moneta e l’inflazione.

Così il Forex trading rappresenta il commercio delle diverse valute. Naturalmente, il commercio è tra i diversi paesi che hanno diverse valute.

Vediamo un esempio: nella gran parte d’Europa, la moneta è l’euro, mentre in Inghilterra la moneta è la sterlina. Quindi, se si compra l’euro e nello stesso tempo vendiamo sterline, o viceversa, stiamo operando un trading Forex.

Così semplice?

Naturalmente, non è così semplice, perché, di solito, non è possibile operare da soli nel forex trading ma devi farlo attraverso un intermediario o un market maker.

Il vostro ordine può essere molto veloce, tutto è fatto in un paio di click su alcuni terminali che passano il vostro commercio al mercato interbancario, così si può guadagnare o perdere.

In effetti il valore delle valute cambiano nel tempo, ad esempio, a marzo si acquista 2.000 € in sterline, spendendo circa 1600 sterline.

Se si vendono questi euro quando il loro valore è superiore, significa che lo scambio è vantaggioso, si può vendere lo stesso importo, € 2000 al prezzo di € 1.700, il che significa che avete guadagnare 100 €, viceversa, hai perso 100 €.

L’ascesa e la caduta dei prezzi non sono casuali, ma dipende da diversi fattori finanziari e politici, ma anche da eventi naturali, come terremoti o inondazioni (che un buon brooker dovrebbe prendere in considerazione).

E probabilmente questo il motivo per cui il forex trading è considerato emozionante, perchè il commercio è sinonimo di adrenalina.

Abbiamo detto che non ci sono posti dove operare, né persona da incontrare: infatti il ​​mercato forex non ha sedi né posizione, ma opera su una rete di banche e imprese che possono crescere o ridursi ogni volta.

Questo è uno degli aspetti più peculiari del forex. In realtà, si tratta del mercato di tutto il mondo, con diversi fusi orari: si apre il Lunedi mattina, dopo il fuso orario di New Zeland (il primo paese che vedono al mattino il lunedi) e chiude il Venerdì dopo nella Zona di New York.

Continue Reading

Opzioni binarie: cosa sono, come fare trading binario

Trading Opzioni binarie

L’Opzione binaria è un modo per il commercio di sfruttare la fluttuazione dei prezzi del mercato mondiale. Permette di ottenere o una vincita di un importo fisso di denaro (o attività) o niente.

Quindi, in termini semplici, è binario, perché hai solo due possibilità: vinci o perdi.

Su un primo approccio, l’opzione binaria può sembra un modo molto semplice per guadagnare soldi, in modo da invogliare i commercianti di Forex ad iniziare ad usarlo. Ma in realtà, non è così semplice, per arricchirsi, le strategie e la gestione del denaro devono essere ben conosciute per evitare il rischio di perdere tutto.

Una delle caratteristiche dei traffici Opzione binarie è che possono essere diverse nei vari paesi: questo è davvero evidente negli scambi Stati Uniti, dove le strutture di Trading binario è diverso da quelli disponibili al di fuori degli Stati Uniti.

E infatti, negli Stati Uniti, i commercianti si occupano delle cosiddette opzioni esotiche, riferendosi all’investimento effettuato al di fuori degli Stati Uniti.

Proprio come il Forex Trading, l’opzione binaria ha diversi ordini, o meglio, diverse opzioni. Il primo, il più comune, è l’opzione ‘High-Low’, che consente il commercio Forex, azioni, attività e indici. L’opzione di alto-basso permette all’acquirente di avere un profitto derivante dalle differenze tra i prezzi più elevati e più bassi raggiunti da un bene per un periodo di tempo.

Per esempio, immaginate un commerciante che prevede l’andamento di un’attività nel prossimo futuro: si può decidere di rischiare e credere che il trend di mercato (o la voce di mercato) e acquistare un’opzione binaria di questo bene (in lingua di trading sta comprando una chiamata).

Dopo aver comprato, non ha fatto altro che fissare un tempo di scadenza, che può essere di pochi minuti, di giorni, settimane o mesi, a seconda della sua scelta.

Non ha fatto altro che scommettere se il prezzo al momento della scadenza sarà sopra al prezzo di partenza.

Se ciò accade, il commerciante ottiene una percentuale del valore iniziale. In caso contrario, perde il suo investimento. A seconda dei mediatori, l’investimento può essere fisso o può variare da un minimo ad un massimo.

Le Opzioni binarie hanno rischi fissi e pagamenti che, in qualche modo, proteggono i commercianti.

Come già detto, non è raro trovare persone non qualificate che iniziano a commerciare perché sentono parlare di meravigliosi guadagni, ma in realtà non sanno nulla delle regole del mercato, del Forex trading e delle Opzioni binarie.

E’ importante, prima di iniziare, rendersi conto che i rischi possono essere maggiori, soprattutto per i novizi, che in qualche cadono nelle trappole di broker non legalmente autorizzati dal loro paese.

Continue Reading